FAST PRESS INTERNATIONAL

LAVORO
Giovedì 9 Luglio 2020 - 9:58Login | Registrazione | Scrivici  
  Video
  Cronaca
  Spettacoli
  Lavoro
  Attualità
  Curiosità
  News
  Cronaca
  Spettacoli
  Lavoro
  Attualità
  Curiosità
  Rubriche
  Cultura
  Economia
  Politica
  Sport
  Focus
  Editoriale
  Interviste
  Primo Piano
  Speciali
  Strumenti
  Viaggi
  Ricette

Le News nella tua e-mail
testo html
Venerdì 30 Settembre 2016  00:14

VITA IN ''''IMMERSIONE'''' PER PREPARARSI ALLA ISS

SPAZIO: VITA IN ''''IMMERSIONE'''' PER PREPARARSI ALLA ISS - L’astronauta francese dell’Agenzia Spaziale europea, Thomas Pesquet, sta andando a fare una nuotata, ma la sua è una missione più che un’immersione- Pesquet sta

HOUSTON – L’astronauta francese dell’Agenzia Spaziale europea, Thomas Pesquet, sta andando a fare una nuotata, ma la sua è una missione più che un’immersione.
Pesquet sta completando la sua formazione al Neutral Buoyancy Laboratory della NASA al Johnson Space Center di Houston, in vista della missione in programma il mese di novembre.
La piscina è la replica ingrandita della Stazione Spaziale Internazionale. Qui si simula perfettamente l’ambiente di lavoro sulla ISS.
L’acqua serve a riprodurre la condizione di gravità zero, la stessa che Pesquet incontrerà quando volerà nello spazio.
“È pesante a livello fisico – ammette l’astronauta francese – È una delle tappe più difficili della formazione, ma anche la più reale. Restare immerso in piscina per sei ore è stancante, ma a un tratto ti senti davvero a bordo della ISS.
A volte puoi anche perdere il senso dell’orientamento così come accade nello spazio. È come un labirinto tecnologico tridimensionale, un labirinto di tecnologia”.
Pesquet si sta preparando a restare sei mesi a bordo della Stazione Spaziale internazionale. Una formazione durata sette anni e ora il calendario è stracolmo di esperimenti scientifici.
Il corso al Johnson Space Center della NASA prosegue con l’astronauta italiano Paolo Nespoli, un veterano che tornerà nello spazio all’inizio del prossimo anno per la terza volta.
“Sono verso la fine della mia carriera e sto per fare il mio ultimo volo, sento di lavorare per me stesso, ma anche per tutti gli altri con tutte le conoscenze e il know-how che ho acquisito nel corso di quest’anno”, dice il 59enne astronauta italiano.
Le prossime missioni saranno la nona e la decima di lunga durata a bordo della ISS per l’ESA.
La grande capacità della stazione spaziale è quella di accogliere persone provenienti da paesi diversi, con esperienze diverse, di metterle insieme per consentire a tutti di lavorare in un unico ambiente al di fuori della terra.
Un ambiente che rappresenta tutta la specie umana.





Stampa la notizia Invia ad un amico Inserisci commento


Notizie dagli altri canali


Cronaca
PELLICCE ANIMALI SPACCIATE PER SINTETICHE

Politica
GERMANIA: "DOVEVO AGIRE PER CONTO DELL’ISIS"

Sport
MILAN: GATTUSO CHIEDE COLTELLO TRA DENTI

Spettacoli
ROMA: IN MOSTRA LA CARRIERA DEI PINK FLOYD

Lavoro
MIMOTO: SCOOTER SHARING ELETTRICO

FPInews primo piano


MIGRANTI: SALVATI OLTRE 370 IN 24 ORE

FPInews intervista


MILANO CITTA'' MONDO #03 EGITTO

FPInews speciale


FEMEN PROVA A RUBARE BAMBINELLO DEL PRESEPE



Copyright © 2001 FPINEWS - Tutti i diritti riservati
  home   |   editoriale   |   interviste   |   primo piano   |   speciali
  registrazione   |   copyright   |   privacy   |   scrivici